Lunezia: tutto in uno sguardo

L'attesa stata interminabile, ma il lento avvicinarsi dei passi di Claudio al piano stata una lenta agonia in apnea fino a risalire in superficie... preso un respiro, il pi profondo possibile e cominciato a seguire quel capitano di ventura e di avventura che ha timonato le nostre solite scommesse su quale pezzo avrebbe fatto e quale avrebbe escluso... il diario della vita di ognuno di noi ha cominciato a parlare ad alta voce...
Tutti per uno ed uno per tutti... ogni canzone nuova fa da spalla a quelle un po' piu' stagionate ma nessuna di loro si sente esclusa dal grande poeta... tutte cantate con la solita voglia di dare molto di pi di quello che i suoi marinari si aspettano... vestito di bianco per essere ben seguito dalla compagnia dei colori, spirito contradditorio ed univoco... tutto in uno sguardo perch l'abbraccio non sarebbe stato possibile....quello sguardo lento capito interpretato e quelle parole per chi sa di essere importante per Claudio stato il piccolo segreto di noi incantati e probabilmente solo noi abbiamo apprezzato e colto fino in fondo il vero spirito della serata con Claudio... anche se... sicuramente rimasto molto pi di qualcosa anche a chi non lo conosce come noi...

Lunezia 2003 ha avuto il piacere e l'onore di finire nelle mani del vero poeta di tutti i tempi... l'unico Poeta che, quando noi non troviamo le parole giuste, sa trovarle e farcele recapitare direttamente al cuore con posta prioritaria...
Claudio sai chi sei veramente per noi e difficilmente sarai dimenticato.

Un abbraccio a tutti coloro che apprezzano Claudio, nonostante tutto e tutti, ricordando che Claudio non un uomo giusto ma giusto un uomo... come noi....

 

Daniele Palilla

            TORNA ALL'INDICE