Tutti qui - Finalmente Parma

Parma, 6 febbraio

7 settimane 7 (a voler essere precisi qualche giorno di pi) sono passate dal mio appuntamento con Claudio a Firenze e.........finalmente Parma!!!
Cosa non si f per raggiungere il Nostro, si sfida anche il tempo da lupi e le autostrade disastrate come quella della Cisa. Ci vuole tutto il coraggio e la perizia di Antonella per affrontare gli attacchi dei tir, di Giove Pluvio, di madama Nebbia e dei lavori in corso arrivando sane e salve all'agognata meta (e ritorno) ma ne valsa la pena.........assolutamente.
Primo premio: riuscire a godersi le prove praticamente per intero, il palazzetto piccolo e Claudio si vede benissimo anche dalla tribuna, a salutarlo per si riesce solo "a distanza", sar anche un Grande Mago ma ancora non ha imparato a volare e nessuno dei fidi e nerboruti uomini "sicurezza" si offre di tenerlo in spalletta per permetterci di stringergli
la mano, poco male, l'importante essere l :o)))
Il nostro posto un altro premio, una sesta fila di platea centrale che vale una terza o anche meno rispetto ai palazzetti delle mie altre date, mi viene in mente Retegno anche se il paragone non calza del tutto, comunque siamo davvero soddisfatte.
La temperatura piuttosto bassina anche all'interno ma appena comincia la festa ci vuol poco a cominciare a sudare.
L'emozione sale ogni pezzo, Claudio in splendida forma e non si risparmia nemmeno se la prima data di ripresa tour, la macchina ben oliata e, anche se forse l'acustica non il massimo, una gran bella festa.Energia allo stato puro, l'Artista non st fermo un attimo, a un certo punto si mette addirittura a correre in tondo come una trottola, dispensa sorrisi
e allegria concedendosi moltissimo al pubblico che accorre al suo passare, quasi volesse sottolineare la sua gioia di essere di nuovo " a casa", sulle "assi" di un palcoscenico.........dolce e particolare episodio quello dell'incontro con un bimbo accompagnato sotto palco dal gigantesco Sandrone (scommetto che la mamma del piccolo avrebbe voluto "consegnarlo" di persona ma..............)Claudio gli stringe a lungo la mano ma dato che il bimbo non si scolla da lui, lo fa salire sul palco e mano nella mano si avviano al centro dove Claudio lo fa sedere su di una cassa e poi gli porge un
mandolino che il bimbo si mette a strimpellare mentre guarda sognante quell'uomo grande e canuto che continua a cantare ricambiandogli gli occhi con un sorriso pieno di tenerezza............molti di noi, credo, avrebbero voluto essere nei panni di quel piccolino...........Claudia, per la data di Montecatini, hai pensato di portare con te anche il dolce Francesco? Chi pi di lui avrebbe il diritto di condividere il palcoscenico con suo amico Lallo?
Tutto fila liscio fino alla fine (.....fino a che si pu..........fino all'ultimoooooooo....) anche se Claudio ogni tanto qualcosa si dimentica e ride, forse pensando alle affermazioni fatte da Fazio, ci "passa" il microfono o f lunghi finali tenendo la nota fino allo spasimo, per occupare il tempo delle "parole perdute" ma si st cos bene in sua compagnia che le
sbavature gli si perdonano volentieri e si vorrebbe che non finisse mai.............poi il tempo dei salti sulla vita, dei saluti e dei ringraziamenti, del cuore lanciato con particolare trasporto, verrebbe davvero voglia di correre ad abbracciarlo per dirgli ancora una volta quanto sia bello stare in sua compagnia.
Il palazzetto si svuota in fretta, gli addetti ci "spazzano" via perch devono sistemare, proviamo ad aspettare un pochino al freddo e al gelo fuori perch ci spiace staccarci dal sogno ma i chilometri per casa non sono pochissimi e il viaggio impegnativo.
Poso la testina sul cuscino verso le 3,30 del mattino (ops c' scappata la rima) con ancora negli occhi e nelle orecchie tutto il bello della serata che ancora con me e mi scalda il cuore.
Non ho incontrato parolini o almeno non consapevolmente ma tutti voi eravate con me, nei miei pensieri....fianco a fianco............
Grazie alle mie compagne di viaggio di sempre Antonella e Paola che qui non mi leggono ma con le quali ho la fortuna di condividere anche il tempo del lavoro e oltre e che riescono sempre a rendermi pi leggero il cammino.
Grazie a voi che, spero, avrete avuto la bont e la pazienza di "seguirmi" fin qui........camminando le vie dei colori sulle orme di Claudio.
Con affetto, tuttoinunabbraccio
 

Maty

 TORNA ALL'INDICE