InCanto a Lecce

...Ciao carissima Silvia...approfitto dei tuoi spazi per raccontare il vagone di emozioni che ho ricevuto fino a mezz'ora fa...
 
...quando questa sera sono entrato nel teatro Politeama di Lecce per vedere il nostro eroe gia' sapevo che sarebbe stato qualcosa di diverso...e lo e' stato.
Il sipario ancora abbassato nasconde il grande mago...poi si apre...ed e' maga...
 
Acqua dalla luna apre uno dei concerti piu' sensazionali che io abbia mai visto; note e parole galoppano sul nero pianoforte domato da Claudio...lui si racconta tra una canzone e l'altra, ricorda suo padre e introduce l'applauditissima Pace; ...Ricorda il suo primo pianoforte ...poi Uomini persi...
...Mai una fredda sera di Novembre e' stata cosi' calda  sopratutto quando, solo con la voce, canta Buona fortuna...la canta con tutta l'anima e il fiato che ha in corpo...due secondi dopo l'ultima parola della canzone   il teatro esplode in un'ovazione, Claudio ringrazia di cuore ed io non nego di avere avuto gli occhi lucidi...eccola, l'onda delle emozioni che  mi travolge ancora una volta......e ancora un'altra ondata con Signora delle ore scure, Nel sole nel sale nel sud, Amori in corso...Claudio racconta di Novecento, il protagonista del film "la leggenda del pianista sull'oceano"   e spiega di come quest'uomo riuscisse a creare da un piccolo pianoforte   musica infinita;  poi parla della gioia di quando e' nato suo figlio...sorride e sottovoce ringrazia tutti noi per aver ascoltato le sue storie...noi ringraziamo lui per avercele raccontate...
 
...Avrai, le vie dei colori, E adesso la pubblicita', Stai su  conducono verso la parte finale di questa traversata nel mare delle grandi note di Claudio...
 
...Mezzanotte passata   ed il palco e' pieno di fiori ...il pubblico e' tutto in piedi ...il mago e' li' davanti a me...per un momento mi guarda...ringrazia, si risiede al piano e chiude la serata con Solo che esegue al massimo della voce...mentre saluta e' visibilmente emozionato...un'onda ancora...
 
....Il sipario si chiude    si aprono le porte di uscita     riecco Novembre; 
 ...Verso casa poi penso a che serata magnifica ho trascorso...e...a come puo' essere piccola una vita  e tanto grande un momento...
 
grazie
 
Pierluigi

                                                       


                
TORNA ALL'INDICE