Di ritorno da Verona!

Accidenti non ci si abitua mai!!!...E meno male!.

La mia avventura a Verona comincia con un prologo: l'arrivo alla stazione di Rovigo dove ad attendermi c' una persona speciale che mi ha ospitato per due giorni. La dolcissima Paola (Celeste). Con lei ho vissuto le ore dell'attesa di questo ennesimo sogno. Abbiamo cercato di non pensarci ma i nostri occhi parlavano da soli!!!! Come sar???? La domanda era una sola: cosa far Claudio per stupirci ancora???? Siamo arrivati prestissimo a Verona con un compagno ( Dino) sufficientemente temerario per tentare un incontro ravvicinato...hihihi. B ci siamo riusciti!!!!
Noi tre soltanto sotto il suo albergo, fermi, immobili e lui che con un largo sorriso si avvicina abbracciandoci a baciandoci!!!
Poi di corsa al palpasort per incontrare volti e sorrisi conosciuti, incrociare persone che erano ancora soltanto dei nick.
La gioia di questi momenti indescrivibile: siamo come dei bambini che fanno festa!!! Non faccio nomi potrei dimenticare qualcuno e mi dispiacerebbe. Dico solo che ancora una volta "la fame di sorrisi e braccia " stata soddisfatta.
Claudio fa le prove e la sua potente voce valica le porte di vetro e giunge fino a noi a fare da sottofondo ai nostri abbracci.
Si entra, si prende posto, e a questo proposito ringrazio chi mi ha permesso di seguire il concerto in prima fila ad un metro da Claudio. Appare sul palco. E' scatenato. desideroso di far festa. Ed infatti una festa.
Canta balla, sorride,ammicca. E' instancabile.Si da al pubblico con grande comunicativa e da subito il palasport esplode in un'unica voce. la sua e la nostra insieme.Uno dei momenti pi teneri per me stato quando ha intonato CHI C'E' IN ASCOLTO. Forse non tra le canzoni pi belle, ma qualcosa che sento molto mia. io che sono ogni sera qui alla tastiera a trasmettere. Vita vera o chimera????...Vita vera per me!!! Quando tutto finisce resta dentro una carica di energia straordinaria. Dopo i momenti di riflessione e di Incanto siamo tornati a far festa.
Entrambe le cose sono indispensabili nella vita, fanno parte di un percorso sul quale si snoda il nostro ed il suo "viaggio"..
Adesso sono a casa, ma c' un altro sogno da fare. Si avvicina l'8 dicembre.
Saremo di nuovo l, saremo ancora di pi in un unico interminabile abbraccio.


Concetta D. Milla54 su TL


 

               TORNA ALL'INDICE